Sai perché insisto tanto sull’importanza del metodo?

metodo disciplina

Quanti esercizi conosci per ridurre, aumentare o rinforzare qualcosa?

Internet, riviste specializzate, libri e ogni corso disponibile sono pronti a fornirti un esercizio veloce e miracoloso per produrre un miglioramento.

Funzionano? In alcuni casi sì.
Possono cambiare la tua condizione in modo permanente (farti raggiungere un equilibrio)? Ne dubito.

Non sono un male, capiamoci, ma se cerchi qualcosa di più di un “cerotto” la strada non è inseguire l’ultima soluzione (moda?) presente sul mercato.

Se vuoi un’analogia la possiamo trovare con le diete alimentari…

Hai presente chi è perennemente alla ricerca di una nuova dieta e resta perennemente lontano da un equilibrio alimentare e dalla forma fisica?

Succede la stessa cosa anche per le pratiche che rigurdano il tuo corpo e la tua mente – pratiche olistiche, discipline orientali e arti marziali per capirci.

Creando Allungati e Respira™ ho lavorato innanzitutto sul metodo e vorrei spiegarti perché è così importante e in che modo ho risolto alcune problematiche che riguardano anche i metodi migliori.

Se identifichiamo l’obiettivo da raggiungere come uno stato di benessere fisico e mentale (in Allungati e Respira™ lo definisco perfetto equilibrio energetico) ci resta da capire COME arrivare a destinazione. Ecco l’importanza del metodo.

Infatti un risultato reale, consistente e duraturo non è semplice da ottenere.

Se stai praticando un metodo serio è molto probabile che questo richieda:

– una costanza che il tuo stile di vita non riesce a soddisfare (troppa pratica)
– requisiti fisici che necessitano di troppo tempo per quella che è la tua condizione di partenza
– un percorso iniziale che non offre benefici immediati
– una supervisione costante di un maestro vista la complessità degli esercizi

Quindi anche quando si tratta di metodi seri e non improvvisati gli ostacoli sono in agguato.

Semplificare è stata la mia risposta perché ho guardato in faccia la realtà e la conclusione non è stata difficile da trarre…

Le persone hanno un disperato bisogno di soluzioni, ma al tempo stesso non hanno tempo, costanza, focus e condizioni fisiche adeguate su cui lavorare.

È la realtà, viviamo tutti sommersi da problemi e trascuriamo inevitabilmente la cosa più importante: noi stessi e il nostro benessere.

Per questo ho voluto scavare e sintetizzare il più possibile per giungere a quelli che sono i principi realmente significativi per ottenere risultati.

Ho ridotto (estratto l’essenza)

Per farlo, un metodo è stato indispensabile, infatti per dare un senso a esercizi e pratiche che perseguivano la stessa finalità (seppur lavorando su elementi diversi) un metodo era il modo di definire:

a) i principi alla base di questo percorso
b) la relazione tra i singoli esercizi
c) l’obiettivo comune

Senza un metodo strutturato nato dalla ferma intenzione di offrire una soluzione semplice non esisterebbe Allungati e Respira™.

In conclusione…
Se ti stai avvicinando a una qualsiasi pratica per ottenere miglioramenti diretti (stare meglio fisicamente e mentalmente) assicurati che sia un metodo strutturato e serio e non una semplice raccolta di esercizi.

Quando individui un metodo che ha queste caratteristiche chiediti se l’impegno richiesto (tempo, costanza, sforzo fisico ecc) siano sostenibili e compatibili con il tuo stile di vita.
Perché prendersi in giro iniziando un percorso che sappiamo bene di non poter portare a termine?

Lo so, cerchi soluzioni concrete e hai sempre meno tempo a disposizione, è pensato esattamente a questo che ho creato Allungati e Respira™.
Vuoi scoprire subito in che modo potrebbe aiutarti a migliorare la tua condizione? Guarda questo Video Gratuito!




10 Comments

  • Cristian

    10 dicembre 2013

    Hai perfettamente ragione dimentichiamo spesso che il corpo e la mente sono la parte fondamentale della Ns. vita ed invece ci concentriamo su tutto il resto ….

  • Cristian Paganoni

    10 dicembre 2013

    grazie Cristian!
    a presto

  • Zoya

    10 dicembre 2013

    Ciao Cristian. Da poco che seguo i articoli che mi mandi. Sono davvero molto interessanti e in piu il principio è molto come MIO. Nonostante la mia eta soltanto ora posso permettermi di realizzarmi con la mia vera passione –il corpo umano. Sono massaggiatrice straniera ma da poco ho fatto lo studio qui in Italia per essere riconosciuta come specialista. Mi piace tantissssimo il mio lavoro che non lo chiamo mai cosi—è un-arte. Grazie davvero per il tempo che ci dedichi e per i consigli che ci dai!!!!

  • Cristian Paganoni

    10 dicembre 2013

    ciao Zoya e grazie!
    fai un “lavoro” bellissimo ed effettivamente lavorare con il corpo umano può essere un’arte.
    Mi congratulo con te per aver acquisito il riconoscimento anche in Italia per poter
    portare avanti la tua passione che sicuramente porterà beneficio a molte persone.
    grazie di nuovo
    ciao
    Cristian

  • pedro

    11 dicembre 2013

    Se c’è un metodo è tutto sotto controllo si risale più facilmente ad errori e si perfeziona sempre. Senza metodo è caos cosa sta funzionando ??? Dove sbaglio ???cosa posso cambiare ??IL METODO è la base x avere successo. .nel allenamento e in tutto.

  • Cristian Paganoni

    12 dicembre 2013

    Sagge parole di una persona che da anni lavora con metodo.
    (per questo sei un ottimo personal trainer)

    Sono d’accordo con te, il metodo è importante in tutto, non solo nell’allenamento
    o nelle pratiche di salute, benessere e realizzazione.

    grazie per il tuo commento
    ciao
    Cristian

  • marilena

    18 dicembre 2013

    Ciao mi chiamo Marilena ho 52 anni e faccio una vita normalissima , casa, lavoro, casa.
    Ho partecipato a molti corsi ma dopo 2 lezioni mi assaliva la NON VOGLIA di uscire di casa.
    Mi sono iscritta ad allungati e respira con scetticismo , aspettando che la noia mi assalisse come sempre….sono passati 2 mesi e frequento il corso 2 volte alla settimana….a gennaio ricomincio e terminerò a fine corso.
    La prima impressione che ho avuto è stata positiva ma non l’ho tenuta in considerazione (le prime volte era sempre piacevole ciò che iniziavo) più passa il tempo più mi accorgo che stò meglio , grazie alla respirazione corretta e ai semplici esercizi quotidiani mi sento meno legata nei movimenti , dormo meglio e mi sveglio riposata, mi stiracchio e poi ricomincio la giornata.
    ….Cristian mi ha messa a mio agio….parla in maniera pacata ,ma , sopratutto spiega ciò che si fa e il perchè è utile farlo. Ho imparato a non sfidarmi , ma ,ad ascoltarmi….non devo dimostrare nulla devo solo capire ciò che il mio corpo mi dice….Non è facile ma ho un bravo maestro che mi sprona e mi consiglia.

  • Cristian Paganoni

    18 dicembre 2013

    sono lusingato Marilena…
    grazie grazie per le belle parole, sei una bravissima praticante
    hai preso il corso nel verso giusto e così ti darà delle belle
    soddisfazioni.
    Grazie ancora e ci vediamo a gennaio !
    un abbraccio
    Cristian

  • Stefano

    25 marzo 2015

    Ciao,
    internet è una fonte immensa di informazioni e in effetti si trova di tutto e di più.

    Soprattutto quando non ci si sente bene si trovano una miriade di informazioni che facilmente generano più che altro confusione, perché ognuno propone la sua verità come assoluta.

    Io penso che le persone (ovviamente faccio parte delle persone) debbano imparare a responsabilizzarsi a riguardo dei propri problemi, mentre sovente capita che si deleghi troppo a qualcun altro questa responsabilità, aspettandoci che una condizione migliore ci venga data senza che noi si debba fare qualcosa di attivo per noi stessi, al di fuori di pagare una parcella.

    Ovviamente non mi riferisco all’aspetto patologico serio, ma a quelle condizioni in cui non viviamo un rapporto sereno con noi stessi e con ciò che ci circonda, dal punto di vista fisico, psichico ed esistenziale.

    Chiaramente le persone vanno educate, istruite ed aiutate affinché diventino sempre più autonome.

    Questo tuo lavoro mi sembra rispettare ciò, per cui sono curioso di iniziare questa avventura.

    Saluti.
    Stefano

  • Cristian Paganoni

    30 marzo 2015

    Ciao Stefano, sono d’accordissimo con te.
    a presto
    Cristian

Leave A Response

* Denotes Required Field