Respirazione e blocco diaframma [in pillole]

blocco diaframma

*Questo articolo richiede meno di 2 minuti per essere letto.

La relazione tra il blocco diaframmatico e la nostra libertà di respirazione è diretta.
Infatti quello che viene comunemente indicato come blocco del diaframma sta solitamente ad indicare una difficoltà di respirazione.

Questo è solitamente collegato ad una riduzione di mobilità del diaframma dovuta ad un aumento di tono di quest’ultimo.

Di fatto una contrazione permanente che può essere più o meno forte, ostacola la nostra respirazione riducendo la nostra naturale capacità ventilatoria e causando difficoltà evidenti nella espirazione.

Nei casi più gravi si avvertirà del dolore tra il torace e l’addome – dolore che può diffondersi anteriormente (nella zona della pancia) o posteriormente (con i sintomi di un mal di schiena).

Ovviamente il senso di difficoltà respiratoria dovuto alla riduzione della mobilità del diaframma può generare in noi un senso di ansia e soffocamento.

CAUSE
In molti casi le cause vanno ricercate proprio nella sfera psicologica (ed emotiva). I casi più comuni possono essere generati da stati eccessivi di stress che ci portano a somatizzare a livello muscolare esattamente nell’area interessata dal diaframma.
Questo genera il blocco che limita la nostra respirazione e che avvertiamo anche in forma dolorosa.
Inoltre come in un circolo vizioso, la sensazione stessa di tensione e difficoltà di respirazione aumenta la dose di stress che avvertiamo facendoci percepire una condizione di pericolo e portando così i muscoli interessati a irrigidirsi ulteriormente.

SOLUZIONE
Per sbloccare il diaframma devi intervenire con i 7 step per un respiro libero e consapevole.

Ne parlo in questa serie di video gratuiti: http://respironaturale.com




Leave A Response

* Denotes Required Field