Dottore ho male alla schiena, dott. ho male al collo, dott. ho male alle spalle, ecc.ecc…

Qual’è la causa?

Se avete passato i 50, nella maggioranza dei casi vi sentirete rispondere: è l’età! (a volte anche prima dei 50)

Oppure è lo stress… …o sarà uno “strappo”, le posture errate, stai troppo seduto, stai troppo in piedi, devi muoverti di più, dovresti darti una calmata, cambia sport, cambia lavoro e così via.

Ma dove sta la verità?

Come al solito la verità sta nel mezzo.

Tutto quanto detto sopra può essere una causa, ma vediamole nel dettaglio.

L’età è vero che conta, invecchiando possiamo guadagnare in saggezza ma lentamente il fisico subisce un naturale rallentamento della sua rigenerazione con un conseguente lento degrado.

Allora perché ci sono persone a 40 anni con dolori e altre a 70 che stanno bene?

Perché degrado non significa per forza dolore, dipende da come abbiamo sempre vissuto e da quanto abbiamo avuto cura del nostro corpo.

Personalmente, il discorso dell’età lo interpreto soprattutto come il tempo che passa, prendiamo come esempio una goccia d’acqua che ripetutamente cade sulla roccia, col passare del tempo la goccia comincerà a scalfire la roccia e più tempo passerà maggiore sarà l’usura.

Lo stesso succede con il corpo, è sufficiente una piccola tensione che col tempo potrà evolvere in grande tensione e creare dolore, oppure prendendo in considerazione un lavoro che richiede lo star seduto per diverse ore al giorno, è sufficiente che la persona in questione mantenga una postura errata e questo col passare delle ore, poi dei giorni e degli anni, modificherà la forma del suo corpo e a lungo andare si creeranno delle tensioni tali che il dolore sarà una normale conseguenza.

Ho fatto l’esempio della persona che sta seduta ma la stessa cosa vale per chi è costretto a stare in piedi o in ginocchio o qualsiasi altra posizione, che per causa di forza maggiore (lavoro o sport) o semplicemente per svogliatezza o s-comodità mantiene una posizione scorretta.

Se sommiamo i vari fattori, posture scorrette, movimenti errarti o semplicemente ripetitivi e sommiamo il tutto al fattore tempo (che passa), tutto questo crea delle forti tensioni muscolari o fasciali, causando compressioni articolari o radicolari e altri disturbi.

Cosa fare per evitare tutto questo?

E chi qualche dolorino già ce l’ha.. come può migliorare?

Stretching!

Un buon sano allungamento quotidiano può aiutare a stare meglio.

Con il giusti esercizi, lentamente riporterai il corpo in equilibrio, allentando le tensioni e migliorando la postura ed in base al tuo stato attuale potrai ottenere grossi risultati o piccoli risultati, ma in ogni caso (facendo le cose bene) starai meglio.

Oltre ad allentare le tensioni, acquisterai consapevolezza del tuo corpo, ti accorgerai di avere parti del corpo delle quali ti eri dimenticato, abbinando la corretta respirazione sbloccherai il diaframma godendo di ulteriori benefici sia fisici che mentali.

Col passare del tempo e la pratica, ti ritroverai con un corpo più armonico, libero nei movimenti e tutto questo non farà altro che portare giovamento nella tua vita.

Prendiamo esempio da un animale domestico che tutti conosciamo.

Secondo voi i gatti hanno dolori?

Si muovono sinuosi, possono cadere dal primo piano restando indenni, sembrano di gomma, avete mai fatto caso a quante volte si stirano in un giorno.

Fanno Stretching!
gatto-stretch
Dovrebbe diventare un’abitudine anche per te, un momento da dedicarti tutti i giorni, bastano 10 minuti al giorno fatti bene.

Mettiti in un posto caldo e tranquillo e fai in modo che per quei 10 minuti non ti disturbi nessuno, metti della musica che ti piace o musica rilassante o se preferisci fai senza.

Non ti servono attrezzi particolari, ti basta un materassino, un po’ di volontà e i risultati arriveranno.

Quindi… Buon Allungamento!

P.S. in caso diproblemi particolari è sempre meglio chiedere il parere al medico, posturologo o esperto di RPG (rieducazione posturale globale), prima di iniziare gli esercizi.
Cristian

    4 replies to "I Benefici dell’Allungamento Muscolare"

    • Roberto

      bello, bello, bello 🙂
      e sembra parlare proprio di me e dei miei “doloretti”

      metterò in pratica!

      Complimentissimi per il tuo primo articolo: bello, interessante, ben scritto! Non vedo l’ora di leggere i prossimi

      ciaoooo

    • Federica

      Devo dire che i tuoi articoli sono molto interessanti e ben scritti.
      Farò tesoro degli esercizi e ti contatterò il prima possibile per una consulenza.
      Ciao e grazie

    • massimiliano

      cristian ti chiedo ma hai praticato il metodo raggi.saluti max

    • Cristian Paganoni

      Ciao Max! Sì
      Ho fatto i corsi a fine anni 90 inizio 2000 e sono stai molto importanti per il proseguo del mio percorso 🙂
      ciao
      Cristian

Leave a Reply

Your email address will not be published.