Buongiorno a tutti, come sempre non voglio mancare al mio appuntamento , cioè darvi informazioni e consigli utili per il vostro benessere.

Oggi vi parlerò di un metodo di allungamento miofasciale chiamato Rolfing la cui fondatrice , Ida P. Rolf , biochimica , partendo dall’ insegnamento dello yoga e quindi dalle attività olistiche, si è avvicinata al trattamento manuale.


Non si tratta di guarire i sintomi ma bensì di eliminare i pressuposti ai sintomi, attraverso un processo di trasformazione.

La tecnica del Rolfing punta  a lavorare  soprattutto sulle fasce che, avvolgono i muscoli, danno ad ognuno la forza e li suddividono in fasci di fibre.

Proprio le fasce formano quel tessuto connetivo che rappresenta un sistema universale per dare ordine alla struttura muscolare, il connettivo è molto dinamico, senza di esso non vi sarebbe movimento e neanche  la “mobilità interna” del nostro corpo.

Questo tessuto infatti ricopre tutte le componenti del corpo (organi, muscoli), le separa e allo stesso tempo le collega.

Come sempre per non entrare troppo nel tecnico vi illustro questo metodo che si rivolge a persone sia con problemi di postura , artrosi, scoliosi e tutto ciò che riguarda il corpo , sia a quelle persone che vogliono migliorare il proprio benessere fisico e prendere consapevolezza del proprio corpo.

“Quando una parte del corpo è in difficoltà, l’intero corpo perde equilibrio.”

“Il Rolfing è un metodo che non si occupa del sintomo, ma del sistema nella sua interezza. Integrare significa riportare ordine nel corpo.”

(Dr.ssa Ida P. Rolf)

Il Rolfer, così chiamato colui che pratica il Rolfing, non ha il compito di rilassare i muscoli ma cerca di  dare ad essi un nuovo ordine modificando in modo durevole  nel tempo lo schema delle tensioni muscolari che il nostro corpo ha prodotto. Le sue mani esercitano una pressione energica sulla parte da trattare per poi scivolare lentamente lungo la superficie del corpo  in questo modo si avverte una sensazione piacevole che passa attraverso gli strati intermedi fino in profondità.

Per poter raggiungere gli obbiettivi del miglioramento si consigliano dieci sedute in ognuna delle quali  vengono lavorate parti del corpo differenti.

Il nostro corpo è la nostra macchina . Quindi la revisione è d ‘obbligo.

Non dobbiamo essere afflitti tutta la vita da una schiena curva o da articolazioni compresse :  il corpo può essere modificato.

Ecco il messaggio che oggi voglio inviarvi perchè ancora una volta i metodi di allungamento trionfano.

Io l’ho provato sulla mia pelle e devo dire che realmente ti cambia la postura e libera corpo e respiro.

Soprattutto per chi ha forti tensioni muscolari e una postura molto compromessa, consiglio di partire con le sedute di Rolfing e abbinare

l’allungamento muscolare.

Per maggiori informazioni vi elenco alcuni link dove potete trovare maggiori informazioni e gli elenchi dei Rolfer in Italia.

http://www.rolfing.it/default.asp

http://www.rolfing-italia.it/

P.S. io ho conosciuto e provato con Deriz Alberto (a Milano) e Grazioli Lucia Isabella (a Brescia) e mi sono trovato molto bene.

Spero di esservi stato utile.

Buon Allungamento a tutti

Cristian

    1 Response to "metodo rolfing"

Leave a Reply

Your email address will not be published.