Come promesso nell’articolo precedente, Piera (Master Reiki) risponde alle domande che gli vengono fatte solitamente sul Reiki…


Le domande che più frequentemente sono rivolte ad un operatore di REIKI:

  • Cos’è REIKI?
  • Come funziona?
  • A cosa serve?
  • A chi è rivolto?
  • Quali benefici dà?
  • E’ come un massaggio?
  • Come mi devo vestire per fare un trattamento?
  • Come si trovano le persone che fanno il trattamento?
  • Esistono effetti indesiderati?
  • In che situazioni è consigliato?
  • Cosa devo fare per partecipare a un corso?
  • Quanti giorni dura un corso?
  • Quanti livelli ci sono?
  • Bisogna avere caratteristiche particolari?
  • Cosa succede durante l’attivazione?
  • Quanto costa un trattamento?
  • Quanto costa un corso?
  • A cosa mi può servire fare il corso?
  • IL REIKI può sostituire le medicine e il medico?

Risponde alle domande, di Piera Andreoli Master di REIKI

Premessa : le domande sono scritte in modo casuale, cercherò di rispondere con parole semplici e comprensibili , senza andare troppo nel dettaglio se vuoi approfondire di più l’argomento lascio la mia email e ti risponderò personalmente.

1)Cos’è REIKI?

Lo dice la parola giapponese: REI vuol direUNIVERSALE

mentre KI è L’ENERGIA VITALE che pervade ogni forma di vita nel mondo.

Dunque REIKI = ENERGIA UNIVERSALE VITALE.

Con il termine REIKI si definisce il metodo per poter applicare L’ENERGIA UNIVERSALE con il preciso sistema riscoperto nel secolo scorso dal Dottor

MIKAO USUI.

Se volessimo dare una definizione sintetica del REIKI potremmo semplicemente dire  ENERGIA che fluisce liberamente nell’UNIVERSO, che viene trasmessa la dove per i più svariati motivi essa viene a mancare.

Per questo il REIKI è una tecnica di guarigione fisica e spirituale adatta a tutti.

2)Come funziona?

L’operatore qualificato attraverso l’imposizione delle mani, trasmette l’ENERGIA UNIVERSALE in forma a polare con ciò non sì “scarica”perché non trasmette l’energia propria personale.

Si avrà la garanzia di essere andati a toccare in profondità le cause e i sintomi solo se sarà completato un ciclo di 4 giorni ravvicinati il più possibile.

Al termine di questi si potrà procedere come meglio si crede e si desidera ( una o due volte a settimana).

Per malattie di qualsiasi natura, più complicate e profonde, necessita di una continuità di trattamento fino ad un evidente miglioramento.

Per un benessere generale e rilassamento può bastare una o due volte il mese.

3) A cosa serve?

L’ENERGIA UNIVERSALE agisce sulle cause degli squilibri energetici, stimola L’ENERGIA VITALE e l’auto guarigione, su tutti i livelli esistenziali:

FISICO, EMOTIVO, MENTALE e non per ultimo SPIRITUALE )

4) A chi è rivolto?

Tutti lo possono fare, non vi è limite d’età e non ci sono condizioni di sorta da rispettare: il REIKI è aperto a tutti, ma proprio a tutti.

Chiunque può ricevere REIKI e chiunque può fare il corso per trasmettere REIKI.

5) Che benefici da?

Favorisce il rilassamento scioglie i blocchi di ENERGIA provocati da

STRESS e PAURE, disintossica, aiuta e velocizza i processi d’auto guarigione, anche affiancandolo a terapie specifiche.

6)E’ come un massaggio?

Non è come un massaggio REIKI è un metodo di guarigione naturale, semplice e globale, non è pranoterapia ne fluido magnetico.

Durante il trattamento l’operatore è a contatto diretto con le mani su alcune parti del corpo(vestito) e si sofferma per 3 minuti circa per posizione senza fare movimenti.

7)Come mi devo vestire e quanto tempo dura?

Il trattamento completo dura in genere un’ora.

Durante il trattamento è meglio essere vestiti perché a volte innesca un senso di freddo, è consigliato indossare indumenti comodi, evitando il più possibile i materiali sintetici e oggetti metallici i quali riducono la libera circolazione dell’ energia. E’ bene anche che la persona tolga le scarpe e tutto ciò che stringe.


8) Come ci si sente, durante e dopo un trattamento?

Alcune persone si rilassano talmente da addormentarsi, altre sentono il bisogno di fare domande o di parlare, la cosa è in ogni modo soggettiva dipende da ciò di cui ha bisogno la persona, l’ENERGIA va a lavorare dove necessità, perciò si rilassa se ha bisogno di questo oppure si ricarica d’energia.

9)Esistono effetti indesiderati?

REIKI non ha controindicazioni, non può danneggiare in quanto interviene nella precisa quantità necessaria, è però possibile che in un primo momento una riacutizzazione dei problemi o l’affiorare dei sintomi quali emicrania stanchezza o altro legati al processo di depurazione in atto, chiamata “crisi di guarigione”.

Questo non per scoraggiarvi ma per rassicurarvi che tutto ciò può accadere, ma non si tratta mai di un peggioramento bensì di un processo d’eliminazione delle scorie e delle cause e la certezza che l’energia sta agendo.


10) In che situazioni è consigliato.

E’ consigliato in tutte le situazioni che possono essere di stress, dolore fisico o emotivo.

Lo stress è una reazione di difesa dell’organismo costretto a situazioni d’affaticamento intenso e prolungato sul piano fisico, mentale e psicologico in seguito ad esperienze traumatiche, un’infanzia difficile, tensione sul lavoro, la perdita di una persona cara, un qualsiasi mutamento brusco e forzato delle condizioni di vita, quando sembra non esistano vie d’uscita a lungo andare può provocare : depressione,scoraggiamento, esaurimento nervoso, insonnia, ansia, palpitazioni, tachicardia, disturbi gastrici,coliti spastiche e cosi via, come conseguenza molti cominciano a” pensare negativo”ad essere sfiduciati scoraggiati, con il risultato di innescare e accelerare il processo d’invecchiamento.

11)Cosa devo fare per partecipare a un corso?

La cosa più importante per fare un corso di REIKI è trovare un Master valido, esistono tanti tipi di REIKI e altrettanti di Master,  non ti posso aiutare molto,

dovrai fidarti del tuo buon senso , istinto o della persona che te ne ha parlato.

Quello che mi sento di dire personalmente è che io ho scelto il metodo di MIKAO USUI e lo trovo un metodo semplice alla portata di tutti e allo stesso tempo molto potente.

Se si arriva a REIKI per sentito dire,  riterrei opportuno FARE un ciclo di 4 trattamenti prima di fare il corso, questo ti può dar modo di provarlo e IMPORTANTE avrai un contatto diretto con il Master  ( potrebbe essere lui il tuo Master) oppure no !!!!

12) Di quanti giorni è formato un corso?

Un seminario di REIKI di primo livello  in genere si svolge in due giornate, di solito un fine settimana.

13) Quanti livelli ci sono?

L’insegnamento “completo” di REIKI prevede tre livelli, ma non è indispensabile seguirlo tutto.

Con il primo livello viene attivato, dal maestro di REIKI il canale energetico attraverso cui l’energia comincia a scorrere e vengono insegnate le posizioni delle mani, sia su di noi che sugli altri.

Al secondo livello si  impara a trasmettere l’energia a distanza di spazio e tempo mediante trattamenti che agiscono sul piano mentale, ossia in genere, sulle cause dei diversi problemi.

Si perviene al secondo livello dopo aver sperimentato e usato il primo livello per un certo tempo(mediamente da un minimo di tre mesi a uno o più anni).

Al terzo livello si diventa MASTER ossia si impara ad attivare altre persone.

Anche al terzo livello si perviene dopo aver sperimentato e usato il secondo livello per un certo tempo, saranno spinti a farlo solo coloro che, entrati nell’energia, sentono che la loro missione, il loro servizio è quello di dedicarsi all’insegnamento e alla diffusione del REIKI.

14)Bisogna avere caratteristiche particolari?

No non devi avere niente di particolare, non è in antagonismo con nessuna dottrina o filosofia.

Come già detto REIKI è UNIVERSALE e quindi trasversale a qualunque credo.

Non è necessario neppure credere in REIKI perché funzioni perché non agisce mediante la suggestione, REIKI ha una sua intelligenza grazie alla quale si dirige sui punti in cui ce n’è di bisogno e nella quantità necessaria.

E questo rende facile diventare operatori REIKI.

15)Cosa succede durante l’attivazione?

L’attivazione di primo livello prepara il corpo a ricevere e canalizzare un’aumentata quantità d’Energia, viene aperto, ossia attivato il canale per la trasmissione dell’Energia permanentemente: se anche volessimo mettere in soffitta per anni quanto ricevuto, l’Energia sarà disponibile nel momento stesso in cui decideremo di utilizzarla, l’attivazione avviene mediante una procedura-di pochi minuti, in cui il Master mediante l’Energia imprime nel profondo della persona alcuni simboli.

16)Quanto costa un trattamento?

Questo è difficile da dire,l’Energia non costa niente, è il tempo che l’Operatore mette a disposizione che si paga, perciò ogni Operatore ha un suo percorso e una sua tariffa. Dipende anche dal posto  dove lo vai a fare, dalla struttura, se vai in un hotel di lusso lo puoi pagare anche 100 euro, da un Operatore con studio da solo potresti pagare dai 25 ai 50 euro, non esiste una quota fissa, ogni Operatore decide la sua tariffa in base al tempo e alle spese che ha avuto per arrivare ad essere Operatore e a quelle che deve sostenere per lo studio dove lo pratica.

17)E un corso quanto costa?

Anche per i corsi  chi decide il costo è il Master che svolge il corso, puoi trovare delle differenze da uno all’altro.

In questo caso però ci sarebbero delle tariffe tramandate dall’origine perciò in dollari  che sono:

Primo livello 150 dollari

Secondo livello 500 dollari

Terzo livello 10.000 dollari

Questi sono compensi stabiliti ancora anni fa come ripeto adesso ogni Master ha un suo tariffario che può avvicinarsi o meno a questi indicativamente.

18)Il REIKI può sostituire le medicine e i medici?

Le terapie energetiche, tra cui il REIKI, non sono assolutamente in contrasto con la medicina tradizionale.

Nessuna terapia energetica può sostituirsi alla medicina e nessuna medicina può sostituirsi alla terapia energetica.

Tutte e due possono coesistere ed essere complementari.

Nessun terapeuta energetico, quindi può sostituirsi al medico.

Spero di essere stata esaustiva, ho cercato di rispondere in modo semplice e chiaro.

Per qualsiasi altra domanda o informazione, potete contattarmi a questo indirizzo :

[email protected]

Grazie

Ciao

Piera


    4 replies to "Piera risponde alle domande sul REIKI…"

    • Laura Morganti

      Salve,vorrei sapere se una persona che senza chiedere da il primo livello tramite il massaggio ma non completa l’attivazione e il suo vivere il reiki non è sereno, la persona che riceve il trattamento può sentire le proprie energie bloccate?
      GRAZIE

    • Giorgia Grespan

      Ciao! Io ho fatto un trattamento due anni fa che mi ha provocato una gran tristezza..probabilmente cio che dovevo tirar fuori…. ma niente di cosi forte, da allora la mia consapevolezza è cresciuta molto.. e ieri ho fatto un secondo trattamento da un altra persona. Ho avuto degli effetti sconvolgenti e non aspettati e mi piacerebbe parlarne con qualcun altro di esperto per poter capire, come comportarmi dopo questa seduta incredibile, non sapevo piu come gestire le mie emozioni, probabilmente troppe insieme, sottolineo per correttezza ke soffro di attacchi di panico da 3anni e prendo farmaci per sopprimerli seno svengo continuamente, e che ho avuto grossi problemi d infanzia, lo dico per non spaventare chi legge questo oltre a Piera. Se è possibile ha la mia e mail e mi piacerebbe sentirla in privato e avere una sua opinione dopo aver notato la sua esperienza sul campo. Ringrazio!

    • Cristian Paganoni

      Ciao Giorgia, è passato un pò di tempo da quando hai scritto il tuo commento, a questo punto spero che tu abbia già trovato tutte le risposte che cercavi. Purtroppo Pierina non riesce più a rispondere ai commenti. Se ti serve ti passo il suo contatto.

    • Cristian Paganoni

      Ciao Laura, Pierina non riesce più a rispondere ai commenti in questo blog. Se ti serve ti passo il suo contatto diretto. Scrivimi a [email protected]

Leave a Reply

Your email address will not be published.