Non c’è motore, per quanto sia in forma, che possa funzionare senza dispersione di energia ne usura dovuta agli sfregamenti.
Il corpo umano non può malauguratamente fare di meglio.(Ph.-E.SOUCHARD)

Il corpo, è anche schiacciato dalla propria forza-peso, vale a dire dalla propria forza muscolare, dalle ipertonie, dagli stati di tensione e contrazione, dalle perdite di elasticità, dalle contrazioni. (F.Mézières)

Il nostro apparato locomotore è un insieme di ossa, muscoli, articolazioni e FASCE.

La Fascia serve ad avvolgere i muscoli e a unire questi con le parti che si muovono, ha un percorso continuo ed avvolge tutte le strutture somatiche e viscerali, le collega fra loro e ne definisce i sostegni e la forma.

Purtroppo la Fascia, in seguito a posture errate, a movimenti scorretti eseguiti ripetutamente, sport mal praticati, immobilizzazioni post trauma, ecc. tende a retrarsi ed irrigidirsi.

Questo può portare ad una limitazione del movimento, gli spazi tra le articolazioni si riducono, causando attrito ed usura.

A livello della colonna vertebrale, i dischi intervertebrali si comprimono e vanno verso la disidratazione e la degenerazione. Tutto questo causa DOLORE e non solo.

Una gran parte delle patologie (tipo: periartriti, sciatalgie, ernie, epicondiliti, cervicalgie, lombalgie, tunnel carpale, brachialgie, ecc.), sono causate da retrazioni muscolari, o meglio “miofasciali“.

Per questo è importante mantenere le articolazioni libere, il corpo deve potersi muovere nei massimi gradi fisiologici, senza sentire Dolore o fastidio.

Per ottenere questa mobilità è necessario cominciare ad allungare e non concentrarsi solo sull’azione che richiede una contrazione muscolare, o addirittura una non azione che porta alla immobilità.

Il muscolo è in grado accorciarsi tramite la contrazione, ma non di allungarsi.

Siete voi che dovete intervenire con il giusto allungamento, eseguito correttamente, tenendo conto delle catene muscolari ed evitando compensi.

Naturalmente se esistono retrazioni ben radicate, difficilmente riuscirete a liberarle semplicemente con l’allungamento, a quel punto e bene rivolvgersi prima ad unterapista specializzato e poi intervenire con gli esercizi di allungamento muscolare.

Di seguito vi elenco una serie di metodi chelavorano sulla liberazione delle fasce, cliccandoci sopra verrete mandati nel sito ufficiale e lì potrete trovare la lista dei nomi di terapisti che praticano quel metodo. (non tutti i siti contengono una lista con i nomi)

Rolfing 

Art

FascialManipulation

Airpg

Panca Fit metodo Raggi

Esistono anchealtri metodi validi quindi mi scuso se non li ho menzionati tutti.

Se avete provato uno di questimetodie volete condividere la vostra esperienza lasciate uncommento potrebbe essere utile ad altre persone.

Se avete domande lasciate uncommento, farò il possibile per rispondervi.

Ciao a tutti

Cristian

Leave a Reply

Your email address will not be published.